This forum uses cookies
This forum makes use of cookies to store your login information if you are registered, and your last visit if you are not. Cookies are small text documents stored on your computer; the cookies set by this forum can only be used on this website and pose no security risk. Cookies on this forum also track the specific topics you have read and when you last read them. Please confirm whether you accept or reject these cookies being set.

A cookie will be stored in your browser regardless of choice to prevent you being asked this question again. You will be able to change your cookie settings at any time using the link in the footer.
GTDrivers su Facebook


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
GT Sport – Guadagnare in fretta e senza impegno
#1
GT Sport – guadagnare in fretta e senza impegno

indipendentemente dalla versione del gioco – valido anche per futuri aggiornamenti

[Immagine: b4tg95.jpg]

Tutti coloro i quali amano Gran Turismo™ hanno riconosciuto allo stesso il pregio di possedere molte qualità: grafica via via sempre migliorata, un photo mode completo, un’accurata gestione dei replay, una valida struttura on-line (che pur con le sue pecche è sempre stata più affidabile, gestibile e godibile di quelle dei competitor, ovviamente rimanendo nel comparto dei giochi su console), una vastissima scelta di vetture (anche se molte non in modalità “premium”, quindi realizzate con un minor numero di poligoni, con grafica non all’altezza e/o senza la presenza dell’interno dell’abitacolo), l’alternanza giorno/notte, le variazioni delle condizioni atmosferiche e così via. Di contro, altrettanti e irritanti difetti congeniti, fra cui ad esempio il sound dei motori veramente scadente, la fisica di guida non sempre all’altezza, la IA degli opponenti gestiti dal gioco irritante, irrealistica e non sufficientemente competitiva.
Altra particolarità è legata alla struttura del gioco, che prevede una sorta di carriera, con conseguimento di livelli di patente sempre più elevati, acquisizione di punti e soprattutto di “crediti” (moneta virtuale), che permettono di acquistare le auto agognate.
Fino alla versione 6 del simulatore accumulare “denaro” è stato abbastanza facile: si potevano fare gare molto remunerative e il costo delle vetture (tranne alcuni esemplari) non era molto elevato. Con la 5 addirittura si poteva sfruttare la modalità “B-Spec”, quella deputata a gestire un gruppo di “pilotini” virtuali, da far gareggiare al posto proprio. Era possibile lanciare corse strutturate in modo tale che il tuo alter ego vincesse con facilità, accumulando molti crediti e senza dover essere impegnati davanti alla Playstation™.
L’ultima versione, Gran Turismo™SPORT, ha rimesso in discussione molte cose. Da una parte abbiamo una fisica di gioco in molti casi migliorata, un comportamento delle vetture spesso più realistico, un sound generalmente migliorato (anche se non all’altezza di un Assetto Corsa, solo per fare un nome), l’introduzione della modalità VR (peraltro solo a livello di una demo o poco più, anche se questo è per la verità dovuto più a limitazioni imposte dall’hardware della console, che a mancanze del gioco); dall’altra sono sparite le alternanze giorno/notte e le variazioni climatiche, non è più possibile disegnare circuiti personali, non esiste più una vera modalità “Qualifica” nelle gare delle lobby (mancanza molto sentita e frustrante).
Per quel che riguarda le auto, il loro numero è drasticamente diminuito (mi ricordo che in GT5 ero riuscito a conquistarle tutte, oltre 1.200!), ma sono esclusivamente – tranne alcune VGT – premium con interni dettagliati. Rimane la necessità di acquisirle tramite crediti di gioco, con una differenza sostanziale: costano mediamente di più che in GT6 e la possibilità di accumulare denaro è più ridotta. I premi sono mediamente più bassi o le gare richiedono più tempo per essere portate a termine e alcune auto (quelle da 10 milioni di valore in su) sembrano irraggiungibili o quasi.
Su Internet c’è stato inizialmente un florilegio di video o istruzioni che, spiegando il funzionamento di alcuni “glitch” presenti nel gioco, permettevano di accumulare in fretta crediti, percorrenza, punti miglia e punti esperienza. Col rilascio delle varie release tali “trucchi” sono stati bloccati e allora ci si è ingegnati a scoprire quale fosse il metodo più efficace. Alla fine si è giunti ad indicare come preferibile una delle gare della GT League, la “Premium Sports Lounge Gara 1”, che si svolge sul circuito di fantasia “Blue Moon Bay Speedway”, un triovale ad alta velocità. Utilizzando vetture depotenziate rispetto a quelle con cui corre la IA, ma anche opportunamente settate, si riesce a vincere per ogni gara della durata di circa 12 minuti una cifra che va dai 345.000 fino a poco oltre 400.000 crediti. Il tutto con la limitazione di dover effettuare una gara “pulita”, ovverosia senza uscire dalla pista o urtare le barriere perimetrali esterne. Non ha invece più importanza colpire o essere colpiti dalle altre vetture, ulteriore vincolo che era presente nelle prime versioni del gioco.
Facendo degli esempi, per poter acquistare una vettura come l’Alfa Romeo TZ2 del valore di 10 milioni è necessario vincere almeno 25 / 28 volte la gara sopracitata per poterla acquisire, trascorrendo davanti alla TV un tempo di circa 6 ore di gioco. Cosa non impossibile, direte voi, ma … chi ha davvero voglia di girare e girare consecutivamente su questo circuito per un totale di oltre 400 volte, abbruttendosi per la noia e l’imbecillità della IA? Io, no.

Pertanto, veniamo alle soluzioni che ho adottato, debbo dire con piena soddisfazione (anche per un altro motivo che più avanti vi spiegherò…).

Tutto è nato qualche giorno fa, quando ho avuto la fortuna di reperire su YouTube un paio di recenti filmati, che hanno spiegato cosa convenga fare. Premetto che è un metodo becero e contrario a quanto ogni persona che cerchi di simulare guida sportiva sia disposto a fare. Ma, di necessità virtù: basta turarsi il naso e procedere.

Esistono in realtà due metodi: il primo – quello che non è farina del mio sacco – si basa su di una gara Arcade, impostata in modo opportuno e di diversa durata; il secondo – a cui sono giunto io, mutuandone il funzionamento dal primo – si basa sulla sopra citata gara della GT League.

La cosa che li accomuna è il fatto che la nostra automobilina effettuerà la gara da sola, senza che noi la si debba pilotare. Bisognerà utilizzare il fido DS4, configurato in modo che con la levetta di sinistra si azioni il volante e con quella di destra il freno/acceleratore. Andrà poi manipolato opportunamente con un elastico e un po’ di nastro adesivo, meglio se di carta (cosicché si possa togliere senza praticamente lasciare tracce di colla sulla superficie della nostra periferica).

Il risultato che si ottiene è come nella foto seguente
 
[Immagine: s5wu0x.jpg]

Passiamo adesso a presentare le due possibilità. Ad ogni spiegazione abbinerò un certo numero di immagini esplicative, con relativa didascalia.

Gara modalità Arcade

1.Quale auto utilizzare e come va configurata?

Innanzitutto bisogna scegliere l’auto.

Quella suggerita è la Nissan GT-R Premium Edition 2017

[Immagine: 2zrklfm.jpg]

che va settata secondo i sotto riportati valori

[Immagine: 24pzczb.jpg]

[Immagine: fazpj4.jpg]

[Immagine: z8ps6.jpg]

Per la verità nei filmati che ho trovato è stato presentata un’accurata impostazione dei valori dei rapporti delle marce, giustificata dal fatto che tutto il setup è della tipologia “Drag Car”. In base a svariate prove eseguite, io ho di contro potuto determinare che, semplicemente modificando la tipologia del cambio da “Cambio automatico” a “Cambio sequenziale asincrono”, senza peraltro toccare i valori che lo stesso propone, le prestazioni sono assolutamente adeguate all’obiettivo da raggiungere. Alla fine ci troveremo una macchina di categoria N700 alleggerita al massimo e con consistenti modifiche di sospensioni e differenziali, che monta gomme da Corsa Super-morbide.

1.      Quale gara effettuare? 

Modalità Arcade > Gara Personalizzata

[Immagine: 2njc8w3.jpg]

circuito “Blue Moon Bay Speedway”

[Immagine: 28c0orn.jpg]

versione con percorrenza in senso antiorario

[Immagine: 21oc08i.jpg]

orario quello che si vuole (io scelgo “mattina 08:30” perché è già selezionato)

[Immagine: 2ylntqc.jpg]

scelta auto (la succitata Nissan GT-R Premium Edition 2017)

[Immagine: 2094tut.jpg]

adozione cambio automatico

[Immagine: 5lqra0.jpg]

3.      Quali parametri la gara deve avere?

Ovviamente, segnalerò solo i parametri che vanno modificati, i quali permetteranno di massimizzare la resa in termini di premi ottenuti (come ben si vede dalle mie foto).

Si può scegliere tra Giri (Numero di giri) o Gara di durata (tempo limite)
(più sotto inserirò una tabella di Excel che permette di valutare le rese che ne derivano)

[Immagine: 2u57xoh.jpg]
Tempo limite 60 minuti
(come esempio nel caso si scelga Gara di durata)

[Immagine: mkysux.jpg]

Griglia di partenza 20°
(ultimo)

[Immagine: 2djxmzb.jpg]

intervallo partenza lanciata 25 m
(intesa come distanza tra le vetture e impostata al valore minimo;
a mio giudizio conta poco o nulla, può solo aiutare ad arrivare in testa più in fretta)

[Immagine: 2h81sa8.jpg]

Turbo Disattivato

[Immagine: nqramw.jpg]

Categoria avversario GR.4
(il massimo contro cui si riesca a vincere)

[Immagine: 2j5gvwx.jpg]

Livello avversario Professionista

[Immagine: 2rhus9f.jpg]

Regole bandiere No
(anche questo credo che sinceramente alla fine non influisca)

[Immagine: i3h3dc.jpg]

Opzioni di guida parte 1

[Immagine: 22del2.jpg]

Opzioni di guida parte 2

[Immagine: 2lbc2dz.jpg]

4. Come si svolge la gara?
 
Arrivati a questo punto, con tutti i settaggi di auto, pista e gara definiti e impostati, vediamo i suggerimenti finali.

Avvio della gara

[Immagine: ritai1.jpg]

Angolo di sterzata: la freccia rossa evidenzia dove si trovi, rispetto alla normale marcia rettilinea, il puntino rosso,
che indica appunto l’angolo di sterzata.

[Immagine: 6gdks5.jpg]

Importante: la manipolazione del DS4 prima indicata deve essere tale che lo spostamento verso destra della levetta di sinistra – che agisce sul volante – porti a tale deviazione. È fondamentale che lo spostamento non sia troppo ridotto (perché la macchina tenderebbe a non rimanere aderente al muro perimetrale e quindi arrivando in curva lo urterebbe con troppa violenza, destabilizzandosi e rallentando), ma nemmeno troppo accentuato (perché in tal caso la vettura risulterebbe eccessivamente frenata causa l’attrito contro il muro, non raggiungendo le velocità necessarie per vincere)

Velocità massima conseguibile all’ingresso di curva 1
(tale valore di riferimento e i tempi sul giro, che si attestano grosso modo tra
i 50” 300/1000 e i 50” 750/1000, ci rassicurano sull'assoluta certezza di vincere)

[Immagine: 2w7guu9.jpg]

Vittoria!

[Immagine: opy5js.jpg]

Premi conseguiti
(non sono stati assegnati punti miglia perché ero già al valore massimo permesso)

[Immagine: fp58r5.jpg]

Ordine di arrivo e distacchi

[Immagine: i1eg52.jpg]

5. Tabella comparativa rendimento in funzione della gara
 
Credo che possa essere utile sapere quanto si riesca a guadagnare in crediti e punti esperienza a seconda del tipo di gara (a Giri o Gara di durata) e della sua lunghezza. Ci si può così regolare su quale convenga fare in funzione delle proprie esigenze e del momento contingente.
Ho pertanto effettuato molte prove e ho raggruppato i risultati, completati con i necessari valori statistici, in due tabelle, corredate di alcune considerazioni. Tali valori, benché stilati con cura, alla fine sono indicativi. Infatti, è da tenere presente che il numero totale dei giri (nel caso di Gara per durata) o il tempo totale impiegato (nel caso di Gara per numero di giri) può comunque variare sia perché il tempo sul giro non è una costante, sia perché esso dipende direttamente dal citato "Angolo di sterzata". Ne consegue che nel caso di gare molto lunghe questo può portare a una diversa percorrenza totale.

[Immagine: 2hhf1bt.jpg]

Analizzando i valori ottenuti, si evince che le gare con la maggior resa (crediti all’ora e crediti al giro percorso) sono quelle più brevi, con un massimo teorico di poco più di 330.000 crediti/ora e quasi 3.300 punti esperienza / ora per la corsa da 15 giri. Inoltre, la vittoria si consegue con la massima sicurezza, anche se si dovessero effettuare giri sul piede dei 51” 800/1000. Infatti, la nostra macchina risulterà molto più veloce di quelle condotte dalla IA. Attenzione, però: se si dovessero sostituire agli avversari GR.4 quelli GR.3 non si riuscirebbe più a vincere, nemmanco se si aumentassero i punti dell’auto fino al valore limite N1000. Analogamente, anche solo riducendo la categoria della vettura da N700 a N600 non si riuserebbe più a battere i GR.4, a meno che non si riduca anche la loro categoria, la qual cosa farebbe però sì che il guadagno in caso di vittoria sarebbe meno remunerativo. Morale della favola: l’accoppiata N700 (Nissan GT-R) / GR.4 (avversari) è la migliore.

Gara modalità GT League

Proprio dalle prove effettuate e dall’analisi della tabella su riportata mi è venuto in mente di tentare di fare qualcosa di analogo all’interno della gara Premium Sports Lounge Gara 1. Premetto che questa corsa l’ho effettuata tantissime volte, vincendone oltre 120 utilizzando la KTM X-Bow settata a N300.
Sfruttando l’esperienza appena acquisita, sono riuscito ad ottenere un certo risultato e ne espongo qui i particolari.
 
1.Quale auto utilizzare e come va configurata?
 
Essendoci il vincolo dell’utilizzo di una vettura che costi almeno 100.000 crediti, mi è sembrato naturale adottare la
 
Nissan GT-R Nismo 2017
[Immagine: 25gfoz7.jpg]

che va settata secondo i sotto riportati valori

[Immagine: 2jey24w.jpg]

[Immagine: w1xksk.jpg]

[Immagine: 33dh6vk.jpg]
Anche in questo caso, semplicemente modificando la tipologia del cambio da “Cambio automatico” a “Cambio sequenziale asincrono”, senza toccare i valori che lo stesso propone, le prestazioni sono assolutamente adeguate all’obiettivo da raggiungere. Alla fine ci troveremo una macchina di categoria N800 alleggerita al massimo e con consistenti modifiche di sospensioni e differenziali, che monta gomme da Corsa Super-morbide.

2.      Quali parametri la gara deve avere? 

Con questa soluzione, tutti i parametri della corsa sono già determinati. Si modificano solo le Opzioni di guida.

Scegliamo quindi la gara
 
[Immagine: 20gfjuf.jpg]
[Immagine: 13yqsgj.jpg]

[Immagine: nqe81k.jpg]

[Immagine: 2v9f777.jpg]

[Immagine: 11v5lyp.jpg]

Confermiamo l’auto
 [Immagine: f2imv7.jpg]

Impostiamo le Opzioni di guida
 [Immagine: 35i0rb9.jpg]

[Immagine: s2dsf6.jpg]

3. Come si svolge la gara? 
 
Arrivati a questo punto, con tutti i settaggi di auto, pista e gara definiti e impostati, vediamo i suggerimenti finali.

Avvio della gara

[Immagine: 282oxw4.jpg]

Angolo di sterzata: anche qui la freccia rossa evidenzia dove si trovi, rispetto alla normale marcia rettilinea, il puntino rosso,
che indica appunto l’angolo di sterzata.

[Immagine: 72givm.jpg]

Importante: ribadisco che la manipolazione del DS4 indicata all’inizio deve essere tale che lo spostamento verso destra della levetta di sinistra – che agisce sul volante – porti a tale deviazione. È fondamentale che lo spostamento non sia troppo ridotto (perché la macchina tenderebbe a non rimanere aderente al muro perimetrale e quindi arrivando in curva lo urterebbe con troppa violenza, destabilizzandosi e rallentando), ma nemmeno troppo accentuato (perché in tal caso la vettura risulterebbe eccessivamente frenata causa l’attrito contro il muro, non raggiungendo le velocità necessarie per vincere)

Velocità massima conseguibile all’ingresso di curva 1
(tale valore di riferimento e i tempi sul giro, che si attestano grosso modo tra i
48” 900/1000 e i 49” 750/1000, sono indispensabili – ma a volte non sufficienti - per poter sperare di vincere)

[Immagine: 34xf0w5.jpg]
Vittoria!

[Immagine: xfun91.jpg]

Premi conseguiti
(non sono stati assegnati punti miglia perché ero già al valore massimo permesso)

[Immagine: 2qulr1g.jpg]

Ordine di arrivo e distacchi

[Immagine: 5dv4hz.jpg]

4. Considerazioni su questa seconda soluzione
 
Con la tipologia e configurazione dell’auto adottata si ha in questo modo un handicap del 40% e alle fine di ogni gara, che dura 12’ e qualche secondo, si guadagnano 140.000 crediti, oltre miglia, distanza percorsa e 3.080 punti esperienza. Però, per la buona riuscita è necessario evitare nel modo più assoluto di gareggiare contro LaFerrari. Inoltre, a volte anche contro Bugatti, McLaren F1 e Ferrari Enzo non si riesce a vincere. Infatti, da una gara all’altra la IA modifica il suo atteggiamento e le vetture a volte vanno più velocemente, altre meno. Sicuramente soluzioni con Ferrari F40, Lamborghini Veneno e Aston Martin One-77 si vincono sempre.
 
Questa soluzione ha senso se, finita una sessione, si è presente per poterla riavviare immediatamente, massimizzando lo sfruttamento del tempo, dimodoché si arriva a guadagnare 700.000 crediti in un’ora o poco più, oltre il doppio della migliore corsa Arcade succitata. Il tutto mentre ti dedichi ad altro, piuttosto che stare lì a girare e girare sulla stessa pista e con la stessa gara.
Io per esempio, ho attivato sul mio iMac il “PS4 Remote Play” in un secondo monitor e lì seguo e comando il gioco, mentre appunto mi occupo di altro.

Considerazioni finali

All’inizio ho scritto: “Premetto che è un metodo becero e contrario a quanto ogni persona che cerchi di simulare guida sportiva sia disposto a fare“.
 
Concludo quindi dicendo che questo è lo spirito con cui si utilizzano queste soluzioni: non per divertirti o barare, ma solo per guadagnare crediti in maniera più veloce di quanto consenta il gioco, che da parte sua ostacola in vari modi i nostri tentativi di conquistare le auto più belle, ma esageratamente costose. Infatti, esso ci penalizza sia facendoci guadagnare relativamente poco in ogni gara off-line e ancor meno in quelle on-line, sia dandoci sempre le stesse auto come premio degli allenamenti giornalieri, sia beffandoci nel non assegnarci praticamente mai quelle di valore, sia infine impedendoci di monetizzare la vendita delle auto regalateci che non volessimo tenere.
 
Qual è poi il motivo che ho scritto avrei spiegato, a causa del quale questo metodo mi da ancora più soddisfazione? Perché è un modo di prendersi una rivincita su un’altra presa in giro che si è costretti a subire.
Ho notato che se si elimina dal garage un’auto regalata, ti viene detto che non la si riceverà più in omaggio. Come conseguenza, se fosse vero, alla fine continuando ad eliminarle e non potendo (per sua stessa ammissione) più donartele, dovrebbe progressivamente restringersi il cerchio delle auto che ti potrebbe regalare e sarebbe costretto a darti quelle agognate. Invece non è vero! Anche se le elimini e a dispetto di quello che esso stesso (il gioco) afferma, ho potuto verificare che continua a ridartele!! Appunto, è una presa in giro!





Signing of GTD_GLib-51 PSN ID: GTD_GLib-51

[Immagine: 1zp1kzo.jpg]
Cita messaggio
#2
Photo 
Ciao a tutti, ecco una mia idea per fare crediti, esperienza e chilometri senza giocare alla PS4.

Gara personalizzata

[Immagine: kcjja9.jpg]

Tracciato; Ovale Northern Isle Speedway

[Immagine: dwco5c.jpg]

Orario indifferente, il primo che vi propongono sono le 10:30

[Immagine: abi3w9.jpg]

Auto; Mazda Roadster

[Immagine: vh58g1.jpg]

[Immagine: 29uoies.jpg]

Colore indifferente

[Immagine: 302s313.jpg]

Cambio Automatico!!!! 

[Immagine: 2hojqk8.jpg]

Impostazioni evento; gara di durata, N. di vetture 2, Turbo disattivato.

[Immagine: 2up9s7s.jpg]

Categoria avversario GR1, livello avversario Professionista.

[Immagine: 2myqbdt.jpg]

Scelta tempo gara; 4 ore..........

[Immagine: vzv3g1.jpg]

8 ore...........

[Immagine: 4jq8na.jpg]

24 ore................

[Immagine: 2afd4sj.jpg]

Avvio gara

[Immagine: vomofr.jpg]

Impostare acceleratore sul tasto R2 e lo sterzo sulla levetta analogica sinistra.
No vibrazione sul PAD!!!

Start!

[Immagine: 2whfu55.jpg]

Mettere un elastico che tenga premuto il tasto R2 e mettere un ferretto plastificato che tenga la levetta analogica di sinistra leggermente rivolta verso destra, in modo che la macchina tocchi sempre il muro della pista

[Immagine: fz930i.jpg]

[Immagine: 261j0hz.jpg]

[Immagine: 973244.jpg]

[Immagine: 262oai1.jpg]

La macchina deve viaggiare aderente al muro, poi potete spegnere il televisore ed andare a fare altre cose.

[Immagine: 2rrvvhd.jpg]

.............................Dopo 9 ore di gara....................

[Immagine: 2weki68.jpg]

[Immagine: 2cf44qx.jpg]

Quando tornerete alla Play non vi resterà che incassare le ricompense

[Immagine: t8aqde.jpg]

Consiglio di mettere la PS4 fuori dai mobili e di alzarla con 4 piedini per darle areazione

[Immagine: 2f0dbw4.jpg]

[Immagine: 2m49jyt.jpg]

Con questo metodo potete andare a lavorare, a scuola o a fare altro e nello stesso tempo incassare crediti, chilometri percorsi, ma soprattutto punti esperienza, se avete l'ambizione di arrivare a livello 50 per platinare il gioco.

Allego anche un video che ho realizzato per far capire meglio il tutto





Ciao a tutti





Signing of Andy
[Immagine: 2dba4yh.jpg]

Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)