AC: il DLC Porsche Pack Volume II è disponibile per PC

Kunos Simulazioni e 505 Games hanno reso disponibile il Porsche Pack Volume II per Assetto Corsa su PC: questo pacchetto include una serie di bolidi della casa tedesca per arricchire l’esperienza di Assetto Corsa.

Il Porsche Pack Volume II è in vendita su Steam al prezzo di 6.99 euro. Inoltre hanno annunciato che il DLC Porsche Pack Volume I sarà disponibile su Xbox One e PlayStation 4 dal 29 novembre, mentre il secondo pacchetto arriverà sulle console in dicembre.

Di seguito le auto presenti nel Porsche Pack Volume II:

Porsche 911 GT3 RS

Porsche 718 Spyder RS

Porsche Cayman GT4

Porsche 718 Boxster S Manual Transmission

Porsche 718 Boxster S PDK

Porsche 919 Hybrid 2015

Porsche 911 GT1

Porsche 962c long tail

Porsche 962c short tail

Link alla discussione sul forum GTDrivers

Condividi:

Kazunori Yamauchi rilascia maggiori dettagli riguardo al supporto a PlayStation 4 Pro.

Nella giornata di oggi è stata pubblicata una nuova intervista sul Playstation Blog, in cui Kazunori Yamauchi, CEO di Polyphony Digital, ha fornito maggiori dettagli riguardo al supporto a PlayStation 4 Pro di Gran Turismo Sport, ultimo capitolo in svilppo della storica saga automobilistica.

30910394831_d6b7b35492_o

Di seguito l’articolo integrale:

GT Sport sfrutterà al massimo le potenzialità di PS4 Pro e di PlayStation VR.
Il presidente e creatore della serie di Polyphony spinge sull’acceleratore parlandoci del suo nuovo titolo.

Kazunori Yamauchi fa sul serio quando si parla di sport motoristici. Il presidente di Polyphony Digital non solo è il creatore di una delle serie di videogiochi di corse più acclamata di sempre, ma è anche un appassionato pilota. Parlare con lui di come la potenza di PS4 Pro verrà sfruttata al massimo da GT Sport ci fa rendere conto di quanto il confine tra gioco e realtà sia diventato sottile.

“L’uscita di PS4 Pro segna un momento storico”, ha affermato Yamauchi-san parlando con noi a un evento mediatico tenutosi a Londra questo mese. “per la prima volta nella storia, la qualità delle immagini dei videogiochi sarà più alta di quella dei film, della televisione e dei supporti fisici attualmente disponibili.”

Per GT Sport poter contare su un motore grafico potente è importantissimo e PS4 Pro spingerà al massimo il gioco con risoluzione a 4K, 60 FPS, HDR, VPS da 18 GB per streaming non compresso e un’ampia gamma cromatica. Tutto ciò significherà gare più fluide ed emozionanti che mai. E, come sa ogni appassionato di automobilismo, i dettagli contano eccome.

30910395391_a1b2aa8652_o

“Penso che la risoluzione a 4K e i 60FPS rappresentino l’apice dell’industria videoludica, e poter fornire una qualità del genere su un sistema di intrattenimento casalingo è qualcosa di speciale”, dice Yamauchi-san.

“Il livello di dettaglio di tutte le auto è di per sé altissimo in risoluzione 4K, ma per quanto riguarda HDR e gamma di colori, circa l’11% delle automobili reali di oggi non rientra negli standard di colori che finora era possibile riprodurre nei videogiochi.

“Auto come le Ferrari… non c’era modo di riprodurre quella particolare tonalità di rosso nei videogiochi, se non con la gamma cromatica aumentata che ora sarà disponibile in GT Sport. Da oggi, i magnifici colori brillanti delle auto reali saranno riprodotti nel gioco alla perfezione.

Le altissime ambizioni qualitative di Polyphony per il comparto grafico del loro titolo hanno richiesto nuove tecnologie.

“Per supportare la compatibilità HDR abbiamo dovuto sviluppare un’apposita fotocamera perché non esistevano dispositivi in grado di catturare immagini sia in HDR, che ad ampia gamma di colori”, spiega Yamauchi-san.

“Recuperare dati di questo tipo non è stato facile all’inizio, perciò abbiamo dovuto progettare nuovi sistemi di acquisizione delle immagini. In passato, usavamo sensori per immagini RGB, ma abbiamo dovuto creare un sensore a spettro più ampio per catturare i colori e l’illuminazione giusti per il nuovo titolo”.

Dove stiamo andando non c’è bisogno di strade.
E non pensate che Polyphony abbia trascurato la nuova tecnologia PlayStation VR per GT Sport: Yamauchi-san ha voluto sfruttare anche la nuova tecnologia di PS VR per assicurarsi che vi sentiate veramente al volante di una delle auto del gioco.

“Il senso di naturalezza e di realismo che si provano quando ci si siede al volante di un’auto con PS VR non hanno precedenti nella storia di GT.”

Pur mantenendo il riserbo riguardo a cosa aspettarsi esattamente da GT Sport una volta indossato il visore PS VR, a parte naturalmente il brivido dell’alta velocità e della guida in prima persona, Yamauchi-san ha voluto svelarci qualche dettaglio.

“Ii tracciati sono molto interessanti in VR,” sorride. “Ma in GT Sport avrete anche la libertà di esplorare in realtà virtuale gli ambienti come, per esempio, gli interni delle auto. Credo che piccoli ma importanti dettagli come questo siano quanto di meglio la VR abbia da offrire”

30963381206_c4c4936181_o

Un nuovo mondo da scoprire al volante.
C’è sicuramente molto di più da svelare su GT Sport. PS4 Pro e PSVR vi lasceranno a bocca aperta. Le aspettative di tutti gli appassionati di giochi di corse e in modo particolare dei fan di GT verranno soddisfatte nel 2017, all’uscita dell’attesissimo titolo di Polyphony.

“All’uscita di tutti i titoli della serie GT, i giocatori si sono sempre chiesti se sarebbe mai uscito un gioco con una grafica migliore, perché abbiamo sempre dedicato particolare attenzione al comparto grafico, ottenendo risultati impressionanti. Con GT Sport, potrete veramente assistere a qualcosa di mai visto prima in Gran Turismo. Non vedo l’ora che possiate provare questa esperienza.”

Link alla discussione sul forum GTDrivers

22820092148_c53e4fa733_o

Condividi:

Il 14° GT Awards annuale va alla “Ford 1951”

Un modello vintage di 65 anni fa, tramutato in un moderno mostro della strada!

Il 2 novembre si è svolto a Las Vegas il 14° “GRAN TURISMO AWARDS SEMA” annuale (da qui in poi, GT Awards), durante lo show “SEMA” (Specialty Equipment Market Association): nell’ambito della manifestazione, le più belle auto elaborate si sfidano per l’ambito premio “Best in Show”. Quest’anno il trofeo è andato alla “Ford 1951”, che verrà inclusa in una futura versione di Gran Turismo, come riconoscimento per il successo ottenuto nel GT Awards.

1

2

3

La persona che ha trasformato questa classica Ford vintage in un bolide moderno è l’ex pilota da corsa Bruce Levens, che voleva creare una classica auto da competizione dallo stile europeo. La grande attenzione posta nei dettagli è visibile, per esempio, nelle cinture di sicurezza in pelle e negli interni chic. Per realizzare l’auto sono state necessarie oltre 10.000 ore e grazie all’opera di abili artigiani, il risultato finale è perfetto, sia dentro che fuori. Durante la cerimonia di premiazione, Craig Wick, che ha collaborato alla creazione della vettura, è salito sul palco accettando il riconoscimento per conto del proprietario.

Prima dell’annuncio del premio “Best in Show”, sono state selezionate 5 vincitrici di classe. Ecco le cinque vetture, nominate per concorrere al premio “Best in Show” di quest’anno (l’asterisco indica la vincitrice del premio “Best in Show”):

Miglior pickup/SUV: Dodge Ram 1500 2016 (proprietario: Mike White)

Miglior vettura nazionale: Ford Mustang 1965 (proprietario: Chris Marechal)

Miglior vettura d’importazione asiatica: Datsun 280Z 1975 (proprietario: Chris Forsberg)

Miglior vettura d’importazione europea: Audi R8 2008 (proprietario: Ravikumar Ayyagari)

Miglior vettura sportiva: Ford 1951 (proprietario: Bruce Levens)*

Andiamo a scoprire le vincitrici di classe di quest’anno:

Miglior pickup/SUV: Dodge Ram 1500 2016 (proprietario: Mike White)

12

Un pickup mostruoso, soprannominato “The Hellfire”. Il motore Hellcat da 6,2 litri eroga 775 cv e il mezzo è dotato di freni in ceramica e gomme da competizione. Si tratta del trionfale ritorno di un mostro capace di dare del filo da torcere a qualsiasi muscle car.

Miglior vettura nazionale: Ford Mustang 1965 (proprietario: Chris Marechal)

1

Una Mustang in versione cyborg, più bella che mai. Il motore V8 con doppio potenziamento, dotato di turbo e compressore volumetrico, arriva a erogare 1000 cv. Nessun particolare è stato trascurato su questo bolide dal cambio sequenziale a 6 marce, dotato di sospensioni ad altezza regolabile, freni in carboceramica e mille altri particolari, nonché di un fiammante interno rosso.

Miglior vettura d’importazione asiatica: Datsun 280Z 1975 (proprietario: Chris Forsberg)

1

La prima generazione della Datsun Z gode di una popolarità senza limiti. A quest’auto il motore è stato sostituito da un propulsore RB25DET, con turbocompressori migliorati e trazione rinforzata, per sopportare la grande potenza. Il paraurti anteriore a G e i grandi parafanghi le conferiscono un aspetto selvaggio.

Miglior vettura d’importazione europea: Audi R8 2008 (proprietario: Ravikumar Ayyagari)

1

La R8, la più potente vettura sportiva prodotta da Audi, è stata modificata fino ad assumere l’aspetto di un bolide GT3. I pannelli della carrozzeria e i parafanghi anteriore e posteriore sono stati sostituiti con pannelli in carbonio naturale, mentre l’alettone posteriore e il diffusore, di grandi dimensioni, garantiscono prestazioni da auto da corsa. Infine, le gomme a diametro maggiorato danno alla vettura un aspetto decisamente da competizione.

[Vincitori dei GRAN TURISMO AWARD precedenti]

2003 – Buick Special

2004 – HPA Motorsports Stage II R32

2005 – AEM S2000

2006 – ArtMorrison Corvette ’60

2007 – HPA TT

2008 – Infiniti G37

2009 – Ford Mustang Trans-Cammer

2010 – 1969 Chevloret Camaro

2011 – 1971 Chevrolet Camaro

2012 – Custom Ford Mach 40

2013 – 1967 Chevy Nova

2014 – GoPro “Rampage” 1970 Chevrolet Camaro

2015 Datsun 240Z “Fugu Z” 2016 Ford Coupe 1951

Link alla discussione sul forum GTDrivers

Condividi:

Scopri una nuova esperienza visiva con “Gran Turismo” per PS4

Sul sito ufficiale Polyphony Digital ha pubblicato un articolo che parla di GT Sport giocato sulla PS4 Pro, lo riporto di seguito:

Scopri una nuova esperienza visiva con “Gran Turismo” per PS4

Il 2 novembre 2016, durante l’evento PlayStation®4 Pro “JOIN THE FUTURE OF PLAY”, Kazunori Yamauchi, produttore della serie Gran Turismo, ha tenuto una presentazione tecnica dal titolo “Technical Vision for Gran Turismo on PS4 (Pro)” (la visione tecnica di Gran Turismo su PS4 (Pro).

In questo articolo, grazie ad alcune delle diapositive utilizzate durante questa presentazione, spiegheremo quali tecniche sono state usate per ottenere i miglioramenti visivi per “Gran Turismo Sport”, titolo in esclusiva per PlayStation®4 che verrà pubblicato nel 2017.

4K, 60fps
·Risoluzione: 1800p checkerboard
·Fotogrammi: 60 fps

HDR
·Acquisizione dei dati tramite telecamera dedicata, sviluppata da PDI.
·Luminosità 100 volte superiore rispetto al formato delle attuali telecamere.
·Gran Turismo supporterà le attuali TV HDR, come pure i futuri dispositivi HDR, in grado di raggiungere livelli di luminosità pari a 10000 Nit. (HDR10·ST.2084)
·La funzione GT Tonemap consentirà la piena compatibilità fra i sistemi Standard Dynamic Range (SDR) e le TV HDR.

SDR: TV attuale, obiettivo: 100 Nit

1a

HDR: film, obiettivo: 1000 Nit

2a

HDR: Gran Turismo, obiettivo: 10000 Nit

3

SDR: TV attuale, HDR: film, HDR: Gran Turismo

4

Ampiezza del colore ·L’ampiezza del colore è stata aumentata del 64%, rispetto a sRGB. ·Misurazione spettroscopica su scala 10 nm. (Misurazione della base spettrale.) ·Ampiezza del colore massima con utilizzo di BT.2020 in tutte le fasi della produzione, dall’acquisizione dei dati, alla creazione dei materiali, al rendering, alla resa finale.

Spettro dei colori riconoscibili dall’occhio umano

5

sRGB

6

Film: DCI-P3

7

Gran Turismo: BT2020

8

sRGB, Film: DCI-P3, Gran Turismo: BT2020

9

Potrete sperimentare il nuovo livello di perfezione grafica di “Gran Turismo Sport”, titolo in esclusiva per PlayStation®4, quando il prodotto verrà pubblicato, nel 2017.

Link alla discussione sul forum GTDrivers

Condividi: